Le escursioni

CLUB ALPINO ITALIANO

Sezione di Verbicaro “Pino Aversa”

Gruppo “Montagna Amica” di BUONVICINO

DOMENICA 11 AGOSTO 2019

Escursione: Buonvicino Centro Storico – Sasso dei Greci

Località partenza Piazza VII Settembre (Buonvicino)

Durata ore Intera giornata

Difficoltà (EE)

Accompagnano: Ciriaco Lo Gatto Cell. n° 346/7442100- Alberto De Luca Cell. n° 329/2780487-

Località di ritrovo Piazza XVII Ritrovo Ore 06.45

Partenza Ore 07.00

Equipaggiamento e consigli

Scarponi da trekking .

Ombrello o altro capo resistente all’acqua nel caso di pioggia. 

Borraccia dell’acqua.

Attrezzature Utili (Cappello, coltellino, occhiali da sole, macchina fotografica, ecc.)

Contributo previsto di partecipanti non soci Euro 08.00 di quota assicurazione

CARATTERISTICHE TECNICHE DELL’ESCURSIONE

L’escursione ha inizio da Piazza XVII Settembre (420m slm) dove è possibile fare unico rifornimento di acqua. 

Si attraversa il Centro Storico, si imbocca lo sterrato per Sarapoto e, poco prima della Calcara, si devia a sx per scendere al fiume Corvino; da quì si risale fino a località Salvato (600m slm). Da località Salvato si prosegue per Passo Nervone (930m slm), si devia a dx e si prosegue lungo il crinale che porta a Sasso dei Greci (946m slm).

A Sasso dei Greci si possono osservare gli scavi archeologi e alcuni tratti delle mura di cinta. Tale sito fortificato viene identificato da alcuni storici come l’antica Skidros, posta sulla via Istmica dove si rifugiarono alcuni superstiti dopo la distruzione di Sibari (Erodoto 6-21). Inoltre, quanto i Turini fuggirono da Thurii, durante la marcia tra i monti, lungo la via Istmica, furono raggiunti dai Lucani in “una pianura chiusa da una stretta gola ( fauces montis) e furono massacrati (Diodoro Siculo). E’logico supporre che “Fauces montis” siano le gole dello Stretto e che la fortezza era l’antica Skidros (da F.Casella).( Per dovere di cronaca: notizia storica non attendibile. In seguito a recenti ricerche si propende ad attribuire i resti descritti ad un presidio longobardo. Altrettanto problematica è la localizzazione di Skidros in località sasso dei greci: più probabilmente Skidros potrebbe essere localizzata nell’attuale Papasidero, il cui nucleo originario si trovava nelle profonde gole del fiume Lao, luogo di transito dei sibariti che seguivano il percorso delle gole da Laino fino a raggiungere la foce del Lao, che all’epoca si trovava poco oltre l’attuale Orsomarso, dove era insediato un villaggio denominato Laos con un approdo molto sicuro. Erodoto, nelle sue storie, racconta della battaglia che in quelle gole si disputò nel 389 a.C. tra greci e lucani, con esito disastroso per i greci. Sempre secondo Erodoto la battaglia fu prevista dalla predizione di un aruspice di Ulisse, così disse:<< in questi luoghi di pietre molti greci periranno>>).

SI RACCOMANDA DI LEGGERE LA SCALA DELLE DIFFICOLTÀ PER CAPIRE SE L’ESCURSIONE È ADEGUATA ALLE PROPRIE CONDIZIONI FISICHE

I non soci potranno partecipare alle escursioni previa prenotazione all’accompagnatore di gita e pagamento della quota di assicurazione con almeno due giorni di anticipo dalla data dell’escursione. Il mancato rispetto di questa condizione comporterà l’esclusione dalla escursione per mancanza della copertura assicurativa. La richiesta di partecipazione comporta la dichiarazione esplicita di essere in buone condizioni fisiche per superare le difficoltà del percorso e di avere letto la scheda tecnica dell’escursione.