TAM tutela ambiente montano

IL CAI PER L’AMBIENTE
RICONOSCIMENTO UFFICIALE DEL CAI QUALE ASSOCIAZIONE DI PROTEZIONE AMBIENTALE
Il CAI appartiene a pieno titolo al novero delle “associazioni di protezione ambientale”, “Istituzione” del Ministero dell’Ambiente che con proprio decreto attribuisce la qualifica di “associazione di protezione ambientale a carattere nazionale” per il CAI D.M. 17/05/2018  N.197(è un decreto con il quale viene accertata la permanenza dei requisiti già riconosciuti molto prima dell’istituzione del Ministero dell’ambiente).

L’inserimento del CAI tra gli enti nazionali di tutela ambientale è dovuto al riconoscimento dell’attività di attenzione verso l’ambiente montano svolta dai suoi oltre 300.000 soci durante le loro escursioni con sguardo attento all’ambiente, seguendo le norme di autoregolamentazione e i principi fissati nel BIDECALOGO. Che potrai leggere qui https://www.cai-tam.it/immagini/quadernitam/08_quaderno_tam_pagine.pdf

e qui http://www.cai-tam.it/immagini/quadernitam/01_quaderno_tam.pdf

La commissione nazionale di tutela dell’ambiente montano TAM ha inoltre proposto un progetto di tutela di monti della catena costiera del mediterraneo, denominato MEDIMONTS PARKS, al quale hanno già aderito alcune nazioni europee

Qui il progetto http://www.cai-tam.it/immagini/quadernitam/06_medimont.pdf

Per svolgere i compiti che tale riconoscimento gli affida, il CAI seleziona e qualifica alcuni soci quali operatori TAM, a livello di sezione, regionali e nazionali, con corsi di formazione specialistici tenuti da docenti di provata esperienza nei diversi settori della tutela ambientale.

La formula “tutela dell’ambiente montano” può dare un’idea limitante della nostra attività ai soli monti, ma è ben evidente che la tutela va oltre il suo apparente limite, essendo l’ambiente unico e indivisibile. Ciò è tanto più vero in Calabria dove i monti non hanno soluzione di continuità dalla linea di costa. D’altronde, è ben vero che molto dell’inquinamento marino è causato da apporti dall’ambiente terrestro circostante e dagli apporti di materiali dei fiumi raccolti lungo il loro corso dai monti.

Soci qualificati TAM della nostra sezione sono: Mariuccia Papa, presidente della Commissione Regionale TAM; Camilla Canu; Cinzia Antonuccio; Alberto Dito; Francesco Quattrone